Suor Lucia di Fatima lo aveva detto!

Chi vuole cambiare sesso con l’intervento chirurgico potrà ricevere gratuitamente le terapie ormonali. Le persone con disforia di genere potranno ricevere i farmaci adeguati sotto stretto controllo del Servizio sanitario regionale e verranno erogati direttamente dalle farmacie ospedaliere. Lo ha deciso la giunta della Regione Emilia Romagna, dando attuazione a una legge regionale approvata nel 2019. ?”Garantire il diritto alla salute a tutte le persone, nessuna esclusa, è un orizzonte di civiltà a cui una società deve necessariamente tendere. Un bel passo in avanti nella direzione di una comunità più inclusiva” sottolinea la vicepresidente della Regione Elly Schlein.

Fonte Repubblica 1 Ottobre 2020 ➔ qui l’articolo

Un bello sciopero fiscale non sarebbe male, no? In Italia esistono ancora molte malattie che l’INPS non riconosce e quindi non indennizza a persone che devono sobbarcarsi tutto il costo sociale ed economico con non poche difficoltà, le famiglie naturali soffrono di un Welfare fantasma che viene menzionato solo in campagna elettorale (come slogan), mancano gli asili nido gratuiti, mancano i sussidi per le casalinghe, ma i soldi ( non dimentichiamo 4 milioni già stanziati per le associazioni LGBT) per operare e somministrare ormoni a chi ha deciso di cambiare volontariamente il corpo (come cambiare la casa) devono necessariamente arrivare da noi contribuenti. Non importa se è un atto volontario e non vincolante per la sopravvivenza, non importa se questa cosa scardina i principi della biologia, non importa se questo destabilizza e deteriora il tessuto sociale frantumando l’essenza della famiglia stessa, dobbiamo pagare tutti perché l’élite lo vuole ed è giusto così, altrimenti verrebbe meno uno dei punti fondamentali dell’agenda mondialista ovvero distruggere il tassello mastro della società stessa, la famiglia.

Del resto lo diceva anche Suor Lucia di Fatima in una lettera al Cardinal Carlo Caffara dove lo scontro finale tra il Signore e il regno di Satana sarà sulla famiglia e sul matrimonio. «Non abbia paura, aggiungeva, perché chiunque lavora per la santità del matrimonio e della famiglia sarà sempre combattuto e avversato in tutti modi, perché questo è il punto decisivo».

Uniti alle due colonne come recita il sogno di Don Bosco; devozione a Maria Immacolata e Santa Eucarestia. Dio ci benedica!

Pubblicato da Daniele Logoluso

Blogger, Musicista, Direttore di Spirito di Verità TV

11 pensieri riguardo “Suor Lucia di Fatima lo aveva detto!

  1. Purtroppo i tempi sono arrivati caro Daniele..possiamo solo pregare e divulgare la parola di Dio agli altri..mettendo avanti i Suoi Valori e divulgando, come fai tu, queste schifezze che distruggono la famiglia. Dovremmo ribellarci!!
    Dio ci Benedica, grazie sempre Daniele.

  2. Ciao Daniele
    Con il nuovo sistema di pagamento con il palmo della mano per i pagamenti su Amazon (Amazon one) ci stanno abituando per il futuro: il marchio della bestia verrà accetato senza obiezioni. Daniele facci sapere cosa ne pensi

  3. Purtroppo viviamo in una società malata e degenerata, senso della famiglia, amor patrio sono pari a zero. Ma arriverà la Giustizia Divina per sanare tutto questo marciume.
    Dio ti benedica Daniele

  4. Accettare e paritariamente ammettere le unioni omosessuali alla famiglia naturale, significa dare il colpo di grazia alla sacralità della stessa. Famiglia già devastata dalla liberalità che la legge Cirinna’ ha consentito senza un’autorevole e decisa opposizione della nostra Chiesa di papa Francesco.
    Preghiamo che fallisca la proposta Zan. Significherebbe tornare nelle catacombe per dire e sostenere la cristiana verità sulle unioni contro natura.

  5. Ciao daniele io vorrei iscrivermi al tuo blog come posso fare? Grazie il Signore ti
    benedica

  6. Caro Daniele anche io voglio iscrivermi e anche su telegram per seguirti, ma non so il tuo indirizzo

Rispondi a Alfredo Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: