La sconfitta più grande

questa volta in una delle sfide più difficili che la vita mette davanti, probabilmente Francesco Totti ha perso il suo trofeo più bello. E non parliamo necessariamente della figura femminile accanto al capitano, la nota soubrette e conduttrice Ilary Blasi, dalla quale dopo infiniti rumors si è ufficialmente separato, ma, con una lettura più profonda delle cose, del matrimonio in sé.

Svizzera, altro che neutralità: perchè non stupisce che (come Svezia e Finlandia) voglia entrare nella Nato

di Gloria Callarelli Si fa un gran parlare in queste ore della ferrea volontà da parte, si dice, della maggioranza della popolazione svizzera di entrare nella Nato, cui seguono, a ruota libera e adoranti, Svezia e Finlandia. Venghino signori, venghino: il carrozzone globalista, ormai itinerante, è un cancro che da anni è penetrato nel tessutoContinua a leggere “Svizzera, altro che neutralità: perchè non stupisce che (come Svezia e Finlandia) voglia entrare nella Nato”

Dai testimonial li riconoscerete

di Gloria Callarelli La nuova (de)generazione dei fantocci dello spettacolo questa volta paga il pizzo a pratiche ampiamente in uso nei rituali satanici. E a riverarlo sono gli stessi protagonisti di quel mondo, che, pur vivendo in gabbie dorate milionarie, sono schiavi. Schiavi di un mondo malato, servi coscientemente o incoscientemente del divisore per eccellenza.Continua a leggere “Dai testimonial li riconoscerete”

Resistere si può, restando Liberi in Veritate

di Gloria Callarelli La sensazione di essere dalla parte giusta, la sensazione che finalmente possa cambiare qualcosa. A una settimana dal congresso di presentazione del progetto Liberi in Veritate, siamo usciti così, col sorriso, rinfrancati nel corpo e nell’animo. Un congresso che ha visto la partecipazione di personaggi del calibro di Silvana De Mari, PaoloContinua a leggere “Resistere si può, restando Liberi in Veritate”

Questa follia collettiva che ci trascinerà dritti nel baratro

di Gloria Callarelli “La quarta rivoluzione industriale avrà conseguenze enormi sui rapporti tra Stati e sulla sicurezza internazionale e potrebbe alimentare conflitti di classe e tensioni senza precedenti”: parole e “rumore” di Klaus Schwab, l’ingegnere tedesco amico di Henry Kissinger e ideatore del World Economic Forum, uno che manovra e gestisce i governi, uno cheContinua a leggere “Questa follia collettiva che ci trascinerà dritti nel baratro”

Venti di guerra, oggi come ieri: affidiamoci alla Meccanica Celeste

Nei giorni sorsi mi è capitato di riprendere in mano, per una seconda lettura, il libro di una giovane autrice di talento, Anna Zurlo. Il libro si intitola “Meccanica Celeste” perché, nella vera storia che narra le gesta di un soldato al fronte prima e di un uomo di famiglia poi, si parla di un uomo semplice sì ma in fondo di un eroe, Vit, la cui vita è stata vissuta nel totale abbandono alla Provvidenza e ai suoi meccanismi.

Se anche Di Caprio spinge alla transizione ecologica

di Gloria Callarelli Nel silenzio tombale e sinistro del mondo degli schiavi post Covid, passa la riforma dell’articolo 9 e dell’articolo 41 della Costituzione. Così mentre i più si rallegrano del decadimento della mascherina all’aperto (l’accostamento di questi ultimi termini appare veramente un ossimoro) il mondialismo va avanti nella sua marcia verso il compimento delContinua a leggere “Se anche Di Caprio spinge alla transizione ecologica”

Davvero siete disposti a far morire il vostro prossimo di fame?

alcune categorie in questi mesi). Vorrei farvi riflettere sull’allucinante provvedimento che ha colpito e colpirà migliaia di italiani in più. Vorrei ribadirlo, ancora e ancora, perché forse non è chiaro il significato di quello che vuol dire l’introduzione di un provvedimento simile.

Il sonno della fede, la morte della carità e del buonsenso

di Gloria Callarelli “Il sonno della ragione genera mostri”: così recita un’incisione dell’artista spagnolo Francisco Goya. E la società che ci è stata confezionata in questi anni, e in questi ultimi mesi di Covid ancora di più, sembra essere stata fatta perfettamente su misura a una generazione (o due) priva di buonsenso, obbediente al sistemaContinua a leggere “Il sonno della fede, la morte della carità e del buonsenso”

Djokovic, Novak(s) grazie a Dio

di Gloria Callarelli La partita diplomatico-politica mondiale che si sta giocando attorno al Covid, ormai, si è spostata sui campi da tennis. A tenere banco è la vicenda Novak Djokovic, il più grande tennista di tutti i tempi, serbo, che in questi giorni ha creato un vero e proprio caso diplomatico tenendo vax e cosiddettiContinua a leggere “Djokovic, Novak(s) grazie a Dio”